Antidoping

Le Norme Sportive Antidoping (NSA) costituiscono le uniche norme nell’ambito dell’ordinamento sportivo italiano che disciplinano la materia dell’antidoping e le condizioni cui attenersi nell’esecuzione dell’attività sportiva. Trovano immediata applicazione con la loro pubblicazione sul sito internet www.nadoitalia.it

Le Federazioni Sportive Nazionali (FSN), le Discipline Sportive Associate (DSA), gli Enti di Promozione Sportiva (EPS), le Leghe, le Società e tutti gli altri organismi sportivi comunque denominati ricadono nella giurisdizione di NADO Italia e sono tenuti a rispettare le disposizioni delle NSA e a collaborare con NADO Italia nell’attuazione del programma antidoping.

Gli Atleti ed il Personale di supporto, in virtù della loro affiliazione, tesseramento, accreditamento o comunque della loro appartenenza alle suddette organizzazioni o partecipazione a manifestazioni sportive, hanno l’obbligo di conoscere e rispettare le NSA quale condizione indispensabile per la partecipazione alle attività sportive.

Il CONI e il CIP hanno sottoscritto un accordo con NADO Italia,  cui delegare interamente l’attività antidoping relativa sia agli atleti olimpici che paralimpici.

NADO Italia rappresenta l’unica organizzazione nazionale antidoping di derivazione funzionale dell’agenzia mondiale antidoping World Anti Doping Agency (WADA).

Dal 1 Gennaio 2017 l’intera attività antidoping, compresa quella relativa alla pianificazione e distribuzione dei controlli antidoping ed alla concessione delle esenzioni a fini terapeutici, è gestita direttamente da NADO Italia.